Street food d’autore: il buon gusto in vetrina con Gaetano Ragunì

Gaetano Ragunì, consultant chef di Orogel Food Service e general manager della Nazionale Italiana Cuochi ha raccontato di presentazione, gusto e sicurezza alimentare in ambito di street food d’autore.

Il mangiar sano e buon, spesso, non ci è consentito saperlo almeno per quanto riguarda i vegetali. Sono tre le ricette proposte da Gaetano Ragunì che non percorrono solo l’ambito dello street food d’autore ma si pone l’obiettivo di esporre in vetrina pietanze che siano buone, sane grazie al corretto utilizzo di prodotti surgelati.

Scopriamo in che modo è possibile far coincidere gusto, salute e sicurezza alimentare?

Ricette sane, gustose e sicure, anche in stile street food

Le ricette presentate da Gaetano Ragunì con l’uso di prodotti surgelati non nascono solo ed esclusivamente per lo street food ma possono essere rielaborate anche a casa.

Tra i primi piatti sani e saporiti, il finger burger composto con verdure impanate tra le quali, la quinoa e semi di lino, dal grande valore nutrizionale proteico e per questo adatto anche per celiaci. La prima ricetta propone tre diversi burger la cui modalità di cottura può variare dalla friggitrice e il forno da bar o un semplice e pratico microonde.

Una volta preparati, si possono abbinare i finger burger a delle creme o puree, sempre a base vegetale, senza sale e senza grassi, preparate tramite la tecnologia della goccia da 5 o 7 gr e da insaporire con ingredienti freschi e delicati.

La guarnizione per i finger burger da passeggio di Gaetano Ragunì, crema di carote aromatizzata con zenzero o di piselli con qualche goccia di limone o un agrume a piacere, viene reidratata sul momento.

La preparazione delle creme in gocce permette di evitare, durante la fase di conservazione, la formazione di muffe e ossidazioni alle quali le salse da barattolo sono molto più soggette. Salutare, gustosa e molto, molto attenta alla sicurezza alimentare.

Una cosa importante da sapere, Orogel è una cooperativa e questo vuol dire che produce tutti i vegetali che vende sotto forma di prodotti surgelati. Ha circa 1600 soci coltivatori e aziende agricole che riforniscono l’azienda di materie prime fresche e made in Italy.

La seconda ricetta è a base di Cavolo Kale meglio noto come cavolo riccio. Un ortaggio le cui proprietà benefiche sono molto importanti che, introdotto nell’organismo, svolgono azioni anti infiammatorie e, addirittura, anti tumorali. Per questo motivo il Cavolo Kale è uno dei prodotti di punta offerti da Orogel, inserito nella linea benessere.

Lavorato per formare dei cubetti da 30 gr e confezionato in busta poi surgelata, il Cavolo Kale viene preparato in padella senza acqua, evitando la cottura per ebollizione. In cottura, per rendere corposo il gusto finale, basta far rosolare assieme e per qualche minuto una fettina di aglio. Aggiungere, alla fine, un pizzico di peperoncino.

Il secondo piatto preparato da Gaetano Ragunì è subito pronto per essere servito su un crostone di pane assieme a un po’ di pancetta disidratata, passata al microonde e frantumata a mano per dare un tocco croccante al piatto.

Per diventare street food non è il cibo che deve stupire ma la sua semplicità di esecuzione e la comodità di essere mangiato per strada. Le parole chiave per uno street food d’autore per dare spazio al buon gusto in vetrina sono, quindi, creatività, innovazione, tradizione e ricercatezza nel mangiare semplice e genuino.

Chi è l’autore dell’articolo

Curiosa e con la voglia di stare sempre sul pezzo. Mi occupo di SEO copywriting, Content e Social media management e formazione dedicata alla comunicazione digitale, sia per PMI che per enti non-profit. Citando una tra le mie canzoni preferite, vivo di sogni e di idee.

Informazioni sui corsi?