Chat with us, powered by LiveChat

Gli ingredienti brasiliani nella miscelazione: a lezione da Marcio Silva

Marcio Silva è un bartender molto apprezzato nella scena brasiliana. La sua carriera lo ha portato in giro per l’Europa, per poi vederlo tornare nel suo Paese natale: il Brasile, precisamente diviso tra San Paolo e Rio de Janeiro.

Proprio a San Paolo ha aperto il suo Guilhotina Bar, entrato in meno di un anno, nella classifica dei migliori locali al mondo.

Marcio Silva definisce così il menù del suo locale:

Tutto quello che contiene la mia lista nasce per regalare ai miei ospiti un’esperienza divertente e dar loro un’esperienza legata al benessere. Così, durante la fase di sviluppo, ho mescolato nomi, espressioni brasiliane e slang provenienti da diversi Paesi e regioni che davano idea di gioia, dando una marcia in più ai cocktail e raccontando alcune storie insite negli ingredienti.

A lezione da Marcio Silva: la conoscenza degli ingredienti è alla base di ogni singolo cocktail

Per differenziarsi dai concorrenti e per vivere del suo lavoro (e non sopravvivere come fanno molti altri), Marcio Silva è entrato in contatto con diverse figure che gli hanno ricordato, in un modo o nell’altro, cosa significa essere brasiliano.

La riscoperta è passata anche e soprattutto dagli ingredienti, mettendosi in contatto con persone che hanno girato tutto il Paese con il fine di conoscere al meglio i prodotti locali, chef che utilizzano solo materie prime fresche e della zona nei loro piatti, e perfino una ragazza che si fa chiamare La Dottoressa, la quale crea medicinali solo dalle piante.

La conoscenza delle materie prime locali è importante per comprendere come riproporre le stesse all’interno dei cocktail, creando così ricette innovative e differenzianti che possano soddisfare i bisogni di una clientela sempre più esigente.

Gli ingredienti brasiliani alla base del Guilhotina Bar

Se parliamo di ingredienti tipici brasiliani, non possiamo non parlare dei 6 biomi del Brasile, ovvero le aree che questo Paese contiene.

La più grande è quella della Foresta Amazzonica, che contiene oltre 30.000 specie di piante, tra cui Acai, Jambù, entrambi frutti tipici della zona. Poi abbiamo il Cerrado, nel centro del Brasile, dove si possono trovare 10.000 tipologie differenti di frutti e piante, come ad esempio il Murici. Nel nord del Paese troviamo il Caatinga, con altre 2.000 specie vegetali che possono essere utilizzate nella preparazione di cocktail; il Pantanal, nel nord-ovest, presenta un’enorme varietà di piante acquatiche; la Foresta Tropicale Atlantica, nel sud, dove nascono le piante di cacao e, spostandoci nell’estremo sud al confine con Uruguay, Paraguay ed Argentina, troviamo La Pampa, dove troviamo altre specie che possono essere utilizzate nella preparazione di piatti e bevande.

Una terra sicuramente ricca di risorse che permette la creazione di prodotti creativi, che vanno contro gli schemi classici.

L’innovazione parte dalla semplicità

Fare innovazione, in Brasile ma come in qualsiasi altro luogo del mondo, significa prima di tutto prendersi cura dei bisogni dei clienti, e ancor prima, lavorare su sé stessi.

Un cocktail non è una semplice bevanda: è un’esperienza che deve rimanere indelebile nel consumatore.

L’idea alla base del Guilhotina è quello di essere un po’ folli nel quotidiano, approcciando alla vita in maniera completamente diversa dal normale. Ecco perché il menù del locale prende il nome di The Fool’s Journey (il percorso del folle), perché Marcio Silva consiglia di circondarsi di cose semplici, trasformandole in qualcosa che facciano esclamare “wow!”.

Non c’è bisogno di creare ricette con prodotti “complicati”. La semplicità degli ingredienti locali paga sempre, soprattutto quando miscelata al know-how del bartender, che si sa: è una figura molto simile a quella di un artista.

Innovare, a differenza di ciò che pensano molti, non significa copiare quello che si vede in questo o quel locale. Significa sperimentare, provare, anche farsi male se necessario, per arrivare al raggiungimento di un risultato eccellente.

Vuoi ottenere più consigli da Marcio Silva?

Non perderti il suo intervento per Bar Italia Hub 2018! Dalla sua esperienza potrai imparare tutto quello che ti serve per dare una marcia in più al tuo locale, dando sfogo alla creatività e puntando sugli ingredienti tipici della tua zona. Resta sintonizzato per non perderti le nuove masterclass!

Chi è l’autore dell’articolo

Curiosa e con la voglia di stare sempre sul pezzo. Mi occupo di SEO copywriting, Content e Social media management e formazione dedicata alla comunicazione digitale, sia per PMI che per enti non-profit. Citando una tra le mie canzoni preferite, vivo di sogni e di idee.

Informazioni sui corsi?