Google Maps: un fedele alleato per la tua attività

Google Maps è uno strumento molto potente, ad oggi decisamente sottovalutato. Secondo le statistiche, le interrogazioni effettuate al motore di ricerca più utilizzato al mondo, ammontano ad oltre 5 miliardi al giorno. Gli utenti cercano su Google gli argomenti più disparati: dalle curiosità più strane (come ad esempio, che tinta utilizza Donald Trump), fino alle attività commerciali nelle quali poter trovare determinati prodotti o servizi.

Proprio le attività commerciali locali, quali bar, ristoranti o negozi, siano ben il 30% delle ricerche quotidiane da parte degli utenti. Insomma, circa 1 miliardo e mezzo di utenti cerca su Google locali in cui trascorrere del tempo e dove fare acquisti.

Esserci su Google: ma come?

Questa premessa ci fa comprendere l’importanza di esserci sul web, precisamente sui social network e su Google. Esserci non significa aprire un sito web ed una pagina Facebook per far numero, bensì significa curare nei minimi dettagli la propria presenza digitale, ovvero apparire nei risultati di ricerca quando un utente chiede a Google di indicargli una caffetteria, pub o ristorante in un determinato luogo.

Per avere successo su Google è necessario comprendere le dinamiche di posizionamento e le logiche utilizzate dal suo algoritmo, oltre che conoscere parole come SEO e PPC. L’acronimo SEO sta per Search Engine Optimization e sta ad indicare quella disciplina utile ad arrivare tra i primi risultati di Google in maniera completamente organica (leggi il nostro articolo SEO per locali per approfondire). Al contrario, l’acronimo PPC sta a significare Pay per Click e rappresenta quel ramo del web marketing che si occupa di annunci a pagamento, ovvero a risultare come contenuto sponsorizzato ai vertici delle ricerche, secondo determinate parole chiave.

La SEO non esclude il PPC e viceversa, anzi, devono lavorare in maniera sinergica per ottenere il massimo del risultato.

Fare SEO significa attivare un procedimento più lento ma visibile sul lungo periodo. Lavorare con il PPC, al contrario, significa fare un investimento economico che darà risultati immediati ma, una volta terminato il budget, il sito web di riferimento tornerà nel deep web, ovvero quella parte di internet contenente siti web non ancora indicizzati (da non confondere con il dark web che è illegale).

Insomma, lavorare con tutte le risorse messe a disposizione dalla tecnologia è importante, per questo è bene sapere che anche Google Maps può essere un fedele alleato per il tuo locale.

Google Maps per bar: perché è importante

Google Maps è l’app di navigazione più utilizzata al mondo e, oltre a fungere da navigatore per andare da una data posizione verso una destinazione predefinita, è in grado di mostrare bar, ristoranti e negozi sulla strada, aggiornati in tempo reale. Ad oggi, la maggior parte delle ricerche viene effettuata su Google, per questo è importante apparire nei risultati del motore di ricerca, soprattutto per le attività locali.

Per un ristorante, un bar, un hotel o un negozio, non curare la propria presenza su Google Maps, significa essere tagliati fuori da una grossa fetta di utenti che non li riuscirebbero a trovare, a contattare o a raggiungere. In poche parole, significa perdere potenziali clienti ad oggi molto preziosi.

Come inserire il proprio bar su Google Maps

Come avrai capito leggendo fino a qui, avere un sito web o una pagina Facebook non è sufficiente per affermare di curare la presenza online del tuo locale. Bisogna pensare che qualsiasi utente web con un bisogno da soddisfare, inerente alla nostra attività, potrebbe essere un potenziale cliente. Per dire a tutti coloro che cercano un’attività come la nostra che esistiamo, la soluzione è Google My Business.

Google My Business è una funzionalità di Google dedicata alle aziende, completamente gratuita, che ti permetterà di apparire nei risultati di ricerca di Google e su Maps. È di fondamentale importanza perché ti permetterà di mantenere costantemente aggiornate le informazioni quali giorni e orari di apertura, indirizzo, foto di prodotti e servizi e, in ultimo ma non certo per importanza, offre l’opportunità ai tuoi clienti di lasciare una recensione. Le recensioni sono importanti perché permettono agli altri utenti di capire qualcosa di più sul tuo locale, per questo è necessario che siano curate al meglio.

Google My Business: come iniziare

Per aiutarti a migliorare la tua presenza su Google abbiamo ideato il corso Il Bar su Google, con docente Ale Agostini, founder della Bruce Clay Europe, agenzia di SEO e Digital Marketing ed esperto in campo web. Il nostro corso ti aiuterà a:

  • Capire come si formano le opinioni online;
  • Pensare come Google;
  • Imparare i fondamenti della SEO e della SEM;
  • Capire lo user intent, ovvero l’intenzione di ricerca;
  • Comprendere il funzionamento della ricerca locale;
  • Curare la tua presenza online;
  • Gestire le schede Google My Business;
  • Migliorare le foto su Google My Business;
  • Monitorare la tua reputazione online.

Guarda subito la scheda del nostro corso!

Chi è l’autore dell’articolo

Curiosa e con la voglia di stare sempre sul pezzo. Mi occupo di SEO copywriting, Content e Social media management e formazione dedicata alla comunicazione digitale, sia per PMI che per enti non-profit. Citando una tra le mie canzoni preferite, vivo di sogni e di idee.