[WEB TIPS PER IL BAR] Come far apparire il bar sulle mappe di Google

Benvenuto! Se sei su questa pagina, allora sei alla ricerca di nuovi strumenti per pubblicizzare il tuo bar: arriva fino in fondo a questo articolo e scoprirai come far emergere la tua attività sul web in modo gratuito.

Iniziamo con un piccolo test: vai su Google (www.google.it), digita il nome del tuo locale e premi invio. Sei contento di quello che ti propone il motore di ricerca? Se la risposta è no allora continua a leggere perché possiamo aiutarti!

Il primo indizio per capire se stai andando nella direzione giusta è la comparsa della mappa; se in corrispondenza del nome del tuo locale, Google restituisce una mappa, allora vuol dire che ha compreso l’intento della ricerca. È come se gli dicessimo: “Ok Google portami in quel posto dove si beve un ottimo drink”.

La cosa interessante è che da qualche tempo Google fornisce le risposte direttamente nella pagina dei risultati di ricerca senza costringere l’utente ad entrare in alcun sito web (sono ormai dei ricordi i siti stile pagine gialle, o guida ai locali).

Ma non è finita qui, anzi proprio adesso arriva il bello: quando inserisci il nome del tuo locale e Google restituisce la mappa, devi controllare se la scheda su Google Maps è stata rivendicata.

Per prendere familiarità con le schede di Google Maps, vediamo come sono fatte visivamente.

 

Come appare la scheda di Google Maps NON gestita

 

Se vedi il link “Sei il proprietario di questa attività?” vuol dire che Google ha recuperato una serie di informazioni sulla tua attività da altre fonti ma che la scheda non è gestita. Se sei tu il gestore del bar, devi rivendicare subito la tua attività (tranquillo, dopo ti diciamo come fare).

La scheda non gestita è sempre contrassegnata dalla domanda “Sei il proprietario di questa attività?”. Puoi fare anche le ricerche per vedere quanti bar della tua città gestiscono le loro schede su Google Maps.

 

Come appare la scheda di Google Maps gestita

 

Una scheda gestita non ha il messaggio “Sei il proprietario di questa attività?” e comporta diversi vantaggi:

  • foto personalizzate;
  • possibilità di inserire il tour virtuale;
  • informazioni complete sul bar (orari, telefono ecc.)

 

Come rivendicare la scheda del proprio bar su Google Maps?

 

La seguente procedura è valida sia per i bar che non appaiono su Google Maps sia per quelli che devono rivendicare l’attività su Google

  1. Per far apparire il bar su Google, per prima cosa devi collegarti alla pagina del servizio: www.google.it/intl/it/business/ NB: è necessario avere un account Google o l’email su Gmail.

Cliccare quindi sul pulsante in alto a destra con scritto “Inizia ora“.

registrare_il_bar_sulle_mappe_Google

2) Successivamente ti verrà chiesto di cercare il nome della tua attività: se l’attività viene visualizzata, fai clic su di essa. Non preoccuparti se tutti i dettagli non sono aggiornati; potrai modificarli in un secondo momento.

Come_inserire_il_bar_su_Google

Se l’attività non viene visualizzata, fai click sulla lente di ingrandimento per mostrare l’opzione aggiungi attività.

Dopo aver inserito le informazioni, c’è lo step di verifica dell’attività. Tale passaggio serve a Google per capire che la scheda del tuo bar è autentica e che tu sei l’effettivo proprietario. Cosa succede nella pratica? Google invia una cartolina all’indirizzo indicato, contenente un codice di verifica univoco. Quando ti riconnetterai a Google inserisci il codice ricevuto e inizia a gestire la tua scheda.

Grazie a questa procedura, puoi verificare se l’attività è già stata rivendicata da qualche altro utente (un vecchio proprietario o qualche utente in mala fede). Cosa fare in questo caso? Devi richiedere a Google i diritti di gestione. Ricordati però di eseguire l’accesso con tutti i tuoi account di Google per verificare se la proprietà è stata verificata con uno di essi e te ne sei semplicemente dimenticato!

Ecco fatto: ora che sei iscritto a Google Maps puoi assicurarti che le informazioni sul tuo bar siano giuste e soprattutto siano disponibili ai clienti che ti stanno cercando.

Come realizzare un Tour Virtuale del bar

 

Tra i vantaggi di avere una scheda su Google Maps, ti abbiamo indicato quella di poter inserire il Tour Virtuale del bar. Ma di cosa si tratta?

Se hai presente il servizio Google Street View, ossia la funzione che ti consente di vedere delle foto a 360° di qualsiasi luogo, via o strada, già puoi farti un’idea abbastanza precisa: il tour virtuale infatti applica le stesse tecniche di fotografia panoramica di Google Street View agli interni del tuo locale.

In questo modo, un potenziale cliente si fa un’idea molto precisa degli interni del tuo locale navigando negli ambienti del tuo bar direttamente dallo smartphone o dal pc.

Quando un locale ha attivato il servizio di Tour Virtuale, è presente la dicitura “Guarda dentro”. Di seguito trovi qualche esempio:


Come richiedere il servizio?

 

Google mette a disposizione la funzione in maniera gratuita, tuttavia per la realizzazione delle fotografie, c’è da sostenere un costo da corrispondere all’agenza di zona certificata da Google. I costi variano a seconda della grandezza del locale; in ogni caso non saranno superiora a qualche centinaio di euro.

Si tratta di un modesto investimento rispetto ai risultati attesi: come afferma Luca Bove, noto esperto di marketing per locali, “un bar che propone Google Business View, secondo dati statistici, ottiene in media un 30% in più di prenotazioni.

Per attivare il servizio è sufficiente farsi fare un preventivo da un’agenzia certificata e fissare l’appuntamento per le foto. Poi ci pensa l’agenzia a caricare le foto e renderle disponibili su Google Maps. La realizzazione delle foto non disturba l’attività del bar e dura al massimo un paio d’ore.

Perché è importante essere sulla mappa di Google?

 

Avrai capito che essere sulla mappa di Google fornisce tanti vantaggi e che il tempo speso per sistemare le informazioni è un ottimo investimento per ottenere dei ritorni in termini di aumento dell’affluenza nel bar.

Sei ancora scettico? Allora vogliamo darti un altro motivo per apprezzare le mappe di Google per il bar, ossia le recensioni.

Facciamo un esempio: se un amico ti consiglia l’hotel Alexander di New York, è molto probabile che proverai a mettere il nome Google. Se ti viene fuori questo risultato, “il peggior hotel di New York” ci vai lo stesso?

recensioni_bar_Google

Se hai bisogno di maggiori informazioni o vuoi approfondire l’argomento, guarda il nostro video corso il Bar su Google di Alessandro Agostini.