Scheda Prodotto Notte
Facsimile dell'attestato di partecipazione

Nuovi cocktail di tendenza

70,00 + IVA

Nuovi cocktail di tendenza è una raccolta di dieci video registrati live all’evento BarItalia Hub. 

Potrai osservare all’opera 10 Bartender italiani e internazionali mentre presentano le loro ultime creazioni. Un’occasione unica per avere nuovi spunti dai migliori del settore: Dario Comini, Simone Caporale, Javier De Las Muelas e tanti altri!

 

 

COD: AC_9T616 Categoria: Tag:

Che cosa contiene?

10 video tutorial completi tenuti dai seguenti grandi bartender, il top della scena internazionale.

 

Guarda le anteprime gratuite

1. La tecnica dell’Iceball Cave – DARIO COMINI (durata 23 minuti)

Milanese, pluripremiato barman del Nottingham Forest, dietro al bancone c’è nato. Figlio d’arte, ha fatto i primi caffè quando ancora non arrivava alla macchina: doveva arrampicarsi su una cassetta per raggiungere la “statura” necessaria. Tantissima esperienza, dunque, una prospettiva più che ampia, e poi la creatività: i suoi cocktail, che portano nel bar le più attuali tendenze dell’alta cucina, sono conosciuti in tutto il mondo, mentre il suo locale è annoverato tra i 50 best bar in the world. Da questo punto di vista Dario Comini racconta una professione impegnativa, ma che regala grandi soddisfazioni.

2. La rotta delle spezie – SIMONE CAPORALE (durata 21 minuti)

Dai tempi in cui lavorava all’Artesian di Londra, miglior bar del mondo per quattro anni consecutivi, Simone Caporale ha cercato una via per fare apprezzare al pubblico i valori del vermouth. Con Drapò Dry e Drapò Bianco di Turin Vermouth dimostra come creare cocktail a gradazione alcolica moderata usando come base i vermouth al posto dei tradizionali distillati. Nei suoi esperimenti fonde il vino con ingredienti provenienti da latitudini distanti anni luce per tradizioni e tipi di colture come il limone rugoso del Perù (una sorta di bergamotto, ma dal sapore più intenso) o il cupuaçu, un frutto imparentato con il cacao, che da secoli fa parte dell’alimentazione delle popolazioni del Sudamerica.

3. Gli ingredienti li facciamo noi: le nuove frontiere delle preparazioni home made – FILIPPO SISTI (durata 42 minuti)

La sua è una miscelazione d’avanguardia. Ma soprattutto, in continua evoluzione. Come nasce? Mettendo tutto in discussione, cercando di capire il perché delle cose, non dando niente per scontato, studiando a fondo gli ingredienti e sperimentando nuove tecniche e strade mai percorse. Idee da top bartender-chef con budget da modesta massaia: questo è Filippo Sisti. Che racconta come nasce la sua carta “inimitabile”. Perché inimitabile? Perché nei suoi drink ci sono (quasi) solo ingredienti home made.

4. Verso un nuovo stile di servizio – JAVIER DE LAS MUELAS (durata 35 minuti)

Il bar è un tempio, il bartender è il sacerdote che officia il rito dell’ospitalità. Stando sempre un passo indietro. Forte di questo credo e di un’attenzione maniacale ai dettagli, lo spagnolo Javier de las Muelas,  fondatore del Dry Martini di Barcellona, inserito stabilmente nella lista dei 50 migliori bar del mondo, racconta passo dopo passo come partendo da un bar in pochi anni ha saputo creare una multinazionale. E suggerisce come fare per seguire il suo esempio…

5. Cocktail Catering, come proporre un servizio di gran stile con bicchieri infrangibili monouso e calici infrangibili – CINZIA FERRO (durata 12 minuti)

Americano, Spritz, Gin Tonic, l’originale Quarenta Soles. È il primo esperimento nel suo genere: Cinzia Ferro, bartender italiana dell’anno ai BarAwards 2015, offre dimostrazioni pratiche su come confezionare grandi drink in bicchieri monouso e calici infrangibili. Una carrellata su ballon, tumbler, coppe a prova d’urto e di rottura, resistenti a 300 lavaggi e riciclabili al 100%. Soluzioni pratiche, di bell’aspetto e tagliate su misura per plateatici esterni e dehors, create dall’azienda Goldplast.

6. Imparare a leggere un’etichetta di Whisky – ROBERTO D'ALESSANDRO (durata 37 minuti)

Capire un prodotto già dall’etichetta: ce ne parla Roberto D’Alessandro, titolare del Cafè Imperial, socio Eat in Parma e consulente spirit ambassador by Meregalli.

7. Molinari extra tra scoperta e revisione dei classici – ALESSANDRO PROCOLI (durata 29 minuti)

Valorizzare la Sambuca Molinari come ingrediente nella miscelazione: è la sfida che ha lanciato Molinari con il programma Bartendency. Cinque coppie di bartender di altrettante città italiane si sono sfidati su “twist on classic” a base Sambuca. Alessandro Procoli del Jerry Thomas Project di Roma, anima del programma, racconta le ricette vincenti di ogni tappa. Il vincitore assoluto, Emanuele Bruni, presenta la sua ricetta: il Molinari Punk, una variante dell’Hanky Panky.

8. La nascita di un Gin alpino – HELMUT OBERHOFER (durata 20 minuti)

Assistere in diretta alla distillazione permette di cogliere meglio le caratteristiche del prodotto che finisce in bottiglia. Helmut Oberhofer, mastro distillatore di Roner e “padre” del gin Z44, racconta passo dopo passo qual è il processo che porta alla produzione di questo gin di montagna. E svela alcuni degli botanical chiave del distillato, a partire dalle pigne di cirmolo.

9. Indissolubili legami, l'incontro tra Bitter Rouge e Vermouth riserva Carlo Alberto – FRANCESCO PIRINEO (durata 9 minuti)

La renaissance, ovvero il modo di reinterpretare i classici in uno stile contemporaneo è il cuore dell’intervento “Indissolubili legami, l’incontro tra Bitter Rouge e Vermouth Riserva Carlo Alberto”. Lo conduce in modo chiaro e puntuale Francesco Pirineo, head brand ambassador di Compagnia dei Caraibi. Si parla di drink, di miscelazione, ma soprattutto di bitter, vermouth, antiche ricette e formule ritornate in auge come il vermouth prodotto da casa Baracco, titolare dell’azienda di Vidracco (Torino).

10. HKB Baijiu: alla scoperta del distillato più venduto al mondo – CHARLES LANTHIER (durata 19 minuti)

Il cinese Baijiu, alla lettera “liquore bianco”, è il distillato più venduto al mondo. I suoi volumi mondiali sono una volta e mezzo quelli della vodka. Si parla di 1,2 miliardi di case da 9 litri. Il 99% è destinato alla Cina dove sono presenti 10mila produttori. I cereali utilizzati, il metodo di produzione, le diverse tipologie sono illustrate da Charles Lanthier, proprietario del nuovo marchio Hkb Hong Kong Baijiu, presente in Italia grazie a Distillerie Francoli.